Home > Notizie > Ritiro del 23 ottobre 2011

Ritiro del 23 ottobre 2011

23/11/2011 | Galleria fotografica

 

Domenica, 23 ottobre, ci siamo ritrovati tutti per una giornata di preghiera e di riflessione in vista della ripresa delle Lectio per questo anno pastorale. Non vedevo l’ora di rimettermi all’ascolto della Parola da Ester cosi bene spiegata, almeno per me, e di rincontrare la comunità e tutti i partecipanti alla Lectio con cui condivido momenti sereni. Il Cenacolo è stato ed è tuttora un faro per la mia vita. Insieme però a questo entusiasmo di ricominciare mi ha improvvisamente assalito una domanda di senso: che aspettative avevo concretamente al di là dello stare bene insieme? Io per carattere ho bisogno di capire il senso di quello che sto facendo. E la domanda che Ester ci ha posto in questa giornata di ritiro mi è risuonata diretta, quasi provocatoria: “Perché partecipate alla Lectio? Quale impegno volete prendervi?” Sulle prime mi è sembrato che tale interrogativo abbia suscitato in me e anche negli altri una certa preoccupazione di prendere chissà quali altri impegni oltre quelli che ognuno ha già; allora sono seguite le perplessità, gli interrogativi, le introspezioni, una sorta di paura di dare una risposta. Passato però il primo momento di smarrimento, mi sono resa conto che anche Gesù un giorno rivolse la stessa domanda ai suoi: “Che cercate?” Allora ho pensato che la mia inquietudine scaturiva dal fatto che mi stavo “accoccolando alla Sua Parola” perché mi faceva bene, ma che non la stavo utilizzando (passatemi il termine) a dovere per trasformarla in una vita piena per me e per gli altri, vita di senso. Bisognava far sì che tale Parola, ascoltata, accolta e compresa mi aiutasse ad entrare in un movimento dinamico e ad uscire dallo stagnamento in cui mi sembrava di stare. Ho realizzato che devo abbandonare le mie riserve, le mie comodità, le mie paure e dare delle risposte coraggiose, certa del Suo aiuto. Perciò non devo aumentare gli impegni, ma devo dare senso a quello che già faccio con scelte autonome e coraggiose. Questo è il mio proposito.

Grazie e a presto, Ivana. 


 

1134 visualizzazioni